Presentazione

Il canto
delle cicale

Il Canto delle Cicale compie 22 anni: anni bellissimi di teatro per bambini e famiglie e di tantissime attività collaterali, legate all’arte, alla lettura, alla natura, alla musica.

Uno dei fiori all’occhiello tra le proposte culturali estive della provincia di Brescia, la manifestazione estiva più importante del territorio tra quelle specificamente rivolte al pubblico dei piccoli.

Nel corso di questi anni abbiamo allestito performance in luoghi naturali particolari, spesso poco noti, per consentire al nostro pubblico di scoprirne la bellezza e il valore; abbiamo riempito piazze con centinaia di persone proponendo gli spettacoli più svariati (dalla narrazione, al teatro di strada, dalla clownerie al teatro di figura); abbiamo ospitato le compagnie più note del settore, italiane e straniere, sempre puntando a produzioni di qualità e sempre alla ricerca di nuove suggestioni e contaminazioni.

Dalla scorsa edizione abbiamo deciso di anticipare gli spettacoli con un gioco musicale di gruppo che quest’anno sarà condotto, oltre che da Mauro Faccioli, da altri musicisti del Teatro Telaio: il progetto MUSICA DA GIOCARE vuole creare ponti sonori, per superare il distanziamento fisico e rafforzare il senso di comunità, attraverso un’esperienza ludica e divertente.

Ritorna inoltre con un nuovo format il progetto CicaLeggendo, momento di collaborazione con il territorio e in particolare con le biblioteche comunali. Le biblioteche dei Comuni aderenti al Festival metteranno a disposizione dei bambini, per tutta la durata della rassegna, un angolino con consigli di lettura a tema “Cicale”. Ciascuno spazio sarà arredato da un cartonato in versione esclusiva della Cicala illustrata da AntonGionata Ferrari per l’edizione di quest’anno. Tali sagome verranno spostate, la sera in cui il Festival è di scena nel proprio comune, nel luogo ove avviene lo spettacolo.  La sfida per i bambini sarà quella di collezionare tante fotografie con le varie cicale dei comuni che aderiscono all’iniziativa: un gioco di fidelizzazione che segue la scia di altre attività promozionali svolte con lo stesso obiettivo negli anni passati.

Siamo infine davvero onorati di essere affiancati quest’anno, in veste di testimonial, dal fiorettista e campione olimpico Andrea Cassarà che ha accettato di sostenere con la sua immagine il nostro Festival, per sottolineare come sport e cultura siano due dimensioni fondamentali per la crescita sana e l’educazione dei bambini e come sia importante ritornare a praticarle.

Scaricate qui:

la BROCHURE del Festival, con il programma ufficiale ed il VOLANTINO

Il fiorettista Cassarà